Virtual Tour Museo Lanciani Montecelio

Il virtual tour del Museo Civico Archeologico Rodolfo Lanciani di Guidonia Montecelio è uno dei progetti al quale hanno lavorato i ragazzi del campo estivo “Bellum Civilis“.

I ragazzi della prima settimana di luglio

I ragazzi del Team Giunone (10-13 anni) hanno scattato le foto sferiche di 9 differenti ambienti della struttura. Coadiuvati dagli archeologi dell’Associazione Una Quantum Inc hanno scritto le didascalie di opere e reperti.

Il tutto è stato montato ad arte utilizzando Google Tour Creator, che permette di ottenere dei percorsi in realtà virtuale che si possono utilizzare anche in classe con l’app Esplorazioni. Grazie a questa docenti ed educatori possono guidare l’esperienza in VR della classe collegando il proprio tablet ai device degli studenti. In questa maniera si può decidere cosa mostrare, mettendo in evidenza particolari aspetti o dettagli.

I ragazzi sono stati seguiti in questo progetto dal nostro Marco Brocchieri, il coach che ha seguito le attività STEM del campo estivo di archeologia digitale.

Il Virtual Tour del Museo Lanciani

Di seguito il Virtual Tour del Museo Lanciani di Montecelio.

Si possono navigare le singole scene e zoomare le opere più importanti per una breve descrizione. Se si è in possesso di un visore VR (consigliamo il Daydream di Google) è possibile navigare la varie scene ed esplorare i singoli punti d’interesse.

Altre attività del campo

Successivi sviluppi di questo tour permetteranno l’inserimento della Sala Conforti con la famosa Triade Capitolina dell’Inviolata. Al momento della realizzazione questa si trovava in prestito alle Scuderie del Quirinale per la mostra “L’arte di salvare l’arte”. Inoltre verrà aggiunto il commento audio alle singole scene, con una voce che spiegherà le opere e gli ambienti del museo.

Le altre attività proposte ai ragazzi hanno spaziato dal coding alla robotica educativa, fino ad arrivare alle tecnologie maker. Oltre alle solite proposte, per la prima volta abbiamo utilizzato massivamente con i ragazzi Ozobot e Micro:bit, riscontrando grande entusiasmo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Mathematica  –  Do the Math